Trasporti

La maggior parte degli allievi della sede può raggiungere la scuola a piedi.
E' comunque possibile far capo al servizio della Trasporti Pubblici Luganesi SA, alla fermata "Medi" sulla linea 3 da e per Lugano Centro-Mercato Resega e alla fermata "Camara Scuole" sulla linea 16 da e per Besso-Sorengo-Muzzano.

 

Trasporto speciale per Muzzano

L'inizio del servizio è fissato a lunedì 28 agosto alle 11:45

Secondo le disposizioni del Cantone in vigore da alcuni anni, è riservato agli allievi che abitano a più di 20-25 minuti a piedi dalla scuola, tenendo in debita considerazione la caratteristica del percorso casa-scuola (dislivelli, sicurezza, disponibilità di mezzi pubblici). Per il nostro istituto questo significa - in pratica - tutti gli allievi residenti nel comune di Muzzano, esclusa la zona di Orbisana.

Tenuto conto dei posti a disposizione, anche per il 2017-2018, il trasporto è tuttavia aperto a tutti gli allievi domiciliati a Muzzano interessati, Orbisana compresa.

A proposito dei criteri adottati, l'Ufficio dell'insegnamento medio precisa che "preso atto di quanto fossero inadeguati e irrispettosi della realtà i criteri precedenti (raggio di 3 km), il DECS, in collaborazione con il Dipartimento del territorio e con le direzioni scolastiche ha svolto uno studio sul trasporto scolastico. Questa analisi ha introdotto dei nuovi principi il più uniformi possibili e soprattutto rispettosi delle diverse realtà scolastiche. Uno dei principi fissati è stata la durata del tragitto a piedi dal domicilio alla scuola. Si è valutato che al di sotto dei 25 minuti l'allievo può raggiungere la scuola a piedi. In questa valutazione si sono pure considerati dislivelli, pericolosità, ecc. del percorso da compiere. Certo questo esercizio, condotto in stretta collaborazione con le scuole, ha portato alla definizione di zone e relativi confini. Ne consegue che due allievi che abitano relativamente vicino uno possa beneficiare del diritto al trasporto e l'altro no. Problemi che si verficano ogni volta che si fissano dei confini (vedi per es. comprensori scolastici)."

La partecipazione ai costi a carico delle famiglie rimane a Fr. 100.-.

A proposito dell'ultimo aumento introdotto nel 2015-2016, l'Ufficio dell'insegnamento medio precisa che "la modifica era già stata preventivata, in ogni caso è opportuno ricordare alle famiglie che le nuove norme introdotte sul piano nazionale nell'ambito del trasporto allievi (per i trasporti speciali un posto seduto, cintura, ecc.) hanno generato da una parte un aumento della sicurezza, ma evidentemente dall'altra pure un importante incremento dei costi a carico dello Stato. A titolo di esempio il costo medio del trasporto per ogni allievo è pari annualmente a ca. fr. 1'600.--. Il contributo richiesto alle famiglie è stato portato prima a fr. 75.-- e poi a fr. 100.--. Il contributo versato dalle famiglie rappresenta il 6% di tale costo."